Cosa mangiare in estate, tra frutta e verdura

Cosa mangiare in estate? Finalmente è arrivato il momento di stare all’aria aperta, di esporsi ai raggi solari. E così inizia la grande corsa verso l’abbronzatura perfetta: questo è il momento giusto per preparare la propria pelle. E anche l’alimentazione è di fondamentale importanza quando ci si espone al sole oppure alla lampada abbronzante. Per una tintarella dall’aspetto sano e naturale bisogna consumare cibi di colore rosso e arancio. Frutta e verdura come carote, peperoni, melone, pomodori, ciliegie, fragole, anguria, prugne, albicocche e pesche per l’elevato contenuto di antiossidanti consentono un’esposizione più sicura facilitando l’abbronzatura.

Cosa mangiare in estate

Molti dei vegetali citati contengono flavonoidi. Questi, oltre a proteggere dai radicali liberi conseguenti all’esposizione, stimolano la sintesi e l’attività della tirosinasi, inducendo un aumento della melanina. L’esposizione alla luce solare, però, va praticata non solo perché abbronza, ma soprattutto perché garantisce la sintesi di una vitamina un po’ anomala, la D, poco diffusa negli alimenti e sintetizzata a livello della pelle a opera della luce Uvb. Essa ha un ruolo molto importante per il tessuto osseo, le difese immunitarie e la chemio-prevenzione. Sì dunque all’abbronzatura, ma con qualche cautela!