Educazione alimentare, l’importanza del rapporto cibo-salute

Educazione alimentare, la scuola gioca un ruolo fondamentale. Gli obiettivi con cui deve operare in proposito sono diversi. Incentivare la consapevolezza dell’importanza del rapporto cibo-salute così da sviluppare una coscienza alimentare collettiva e personale, secondo le indicazioni dei soggetti e delle istituzioni preposte. Favorire l’adozione di sani comportamenti alimentari, adottando le metodologie didattiche più opportune. E considerando con particolare attenzione la conoscenza delle produzioni agroalimentari di qualità ottenute nel rispetto dell’ambiente, della legalità e dei principi etici, legate a tradizione e cultura del territorio.

E poi ancora educazione alimentare

Promuovere la conoscenza del sistema agroalimentare mediante la comprensione delle relazioni esistenti tra sistemi produttivi e distributivi. In rapporto alle risorse alimentari, all’ambiente e alla società. Favorire la trasversalità dell’educazione alimentare sugli aspetti scientifici, storici, geografici, culturali, antropologici, ecologici, sociali e psicologici legati al rapporto, personale e collettivo, con il cibo. Promuovere un concetto di qualità complessiva del cibo che, partendo dalla sicurezza, incorpori aspetti valoriali emergenti relativi a sostenibilità, etica, stagionalità, intercultura e territorialità. Comincia anche dai banchi, dunque, il percorso dei nostri ragazzi verso la miglior condotta alimentare.