Fermenti lattici e probiotici, caratteristiche e differenze

Sentiamo molto parlare di fermenti lattici e probiotici, ma cosa sono? Sono la stessa cosa oppure in realtà sono due cose completamente diverse che svolgono ruoli diversi? Non dobbiamo fare confusione. E dobbiamo capire bene la differenza che esiste tra loro anche se entrambe apportano benefici a livello gastrointestinale favorendo il corretto transito intestinale.

Fermenti lattici e probiotici, la differenza

I fermenti lattici sono dei lieviti e dei batteri che sono in grado di far fermentare il latte mentre i probiotici sono organismi vivi e vitali. Inoltre un probiotico deve rimanere attivo e vitale nello stesso intestino e moltiplicarsi in modo persistente, solo in questo modo conferisce benessere a livello fisiologico e intestinale. I batteri e i lieviti che fanno invece parte del gruppo dei fermenti lattici sono un gruppo di microrganismi in grado di metabolizzare il lattosio che è uno zucchero che si trova in maggior quantità nel latte.

Le caratteristiche dei microrganismi

I microrganismi per essere considerati probiotici devono soddisfare le seguenti caratteristiche:
– Essere di provenienza intestinale: i probiotici devono essere normali componenti della microflora dell’intestino umano in condizioni di salute;
– devono essere assolutamente sicuri per l’impiego nell’uomo senza causare effetti collaterali specialmente in pazienti debilitati o immunocompromessi;
– essere attivi e vitali alle condizioni ambientali presenti a livello intestinale; resistenti a un pH basso, al succo gastrico, alla bile e a l succo pancreatico;
– devono essere in grado di persistere almeno temporaneamente, formando colonie nell’intestino.

Non sono la stessa cosa…

Arrivati a questo punto è necessario fare attenzione e capire perché spesso per fermenti lattici e probiotici si intende erroneamente la stessa cosa. I batteri che sono in grado di metabolizzare il lattosio (fermenti lattici) che riescono ad arrivare vivi nell’intestino dell’uomo e che sono dopo in grado di riprodursi e moltiplicarsi permettendo il miglioramento fisiologico sono detti probiotici. Inoltre i microrganismi probiotici possono avere attività nel sintetizzare sostanze ad azione antimicrobica, stimolare la risposta del sistema immunitario intestinale, per proteggere il nostro organismo dai germi patogeni presenti nell’intestino. Inoltre i probiotici sono in grado di migliorare e stabilizzare la funzione di barriera intestinale.